Prodotti Tipici
Vini Italiani
La Cantina
Dizionario Enogastronomico
Le Ricette
Approfondimenti
Alcuni Vini
Alcuni Liquori

Termini da usare per la degustazione del vino

Possiamo dividere  in quattro fasi ben distinte ma complementari  la cosiddetta “degustazione di un vino”.
 
Iniziamo con l’esame visivo, andando ad analizzare il colore, la limpidezza, la fluidità e l’effervescenza, utilizzando i termini di seguito riportati:

Colore:
Giallo verdolino
Giallo paglierino
Giallo dorato
Giallo ambrato

Rosa tenue
Rosa cerasuolo
Rosa chiaretto

Rosso porpora
Rosso rubino
Rosso granato
Rosso aranciato

Limpidezza:
Velato
Abbastanza limpido
Limpido
Cristallino
Brillante

Fluidità (Consistenza):
Fluido
Poco consistente
Abbastanza consistente
Consistente
Viscoso

Effervescenza:
Grana bollicine: grossolane-abbastanza fini-fini
Numero bollicine: scarse-abbastanza numerose-numerose
Persistenza bollicine: evanescenti-abbastanza persistenti-persistenti

Proseguiamo con l’esame olfattivo, analizzando l‘intensità, la persistenza, la qualità e i sentori percepiti, come di seguito riportato:
Intensità:
Carente
Poco intenso
Abbastanza intenso
Intenso
Molto intenso

Persistenza:
Carente
Poco persistente
Abbastanza persistente
Persistente
Molto persistente

Qualità:
Comune
Poco fine
Abbastanza fine
Fine
Eccellente

Descrizione:
Aromatico
Vinoso
Floreale
Fruttato
Fragrante
Erbaceo
Franco
Speziato
Ampio
Etereo

Sentori percepiti:
Floreali (acacia-biancospino-iris-ginestra-sambuco-crisantemo-rosa- violetta ecc)
Fruttati (frutti di bosco-ciliegia- prugna ecc.)
Frutti secchi e confetture (prugna secca - fico secco ecc)
Erbacei e vegetali (erba-foglie-fieno ecc.)
Erbe aromatiche (salvia-aneto-finocchio ecc)
Speziati (pepe nero-pepe verde ecc.)
Tostati (caffè-cacao-caucciù ecc)
Animali (cuoio-pelliccia ecc.)
Eterei (cera-sapone-smalto ecc)
Sentori diversi(miele-tabacco-crosta di pane ecc.)

Dal punto di vista gustativo poi analizziamo gli zuccheri, gli acidi, gli alcoli, i tannini, i polialcoli, i sali minerali, l’equilibrio, l’intensità, la persistenza, la qualità e  la struttura generale del vino:

Zuccheri:
Secco abboccato
Amabile
Dolce
Stucchevole

Alcoli:
Leggero
Poco caldo
Abbastanza caldo
Caldo
Alcolico

Polialcoli:
Spigoloso
Poco morbido
Abbastanza morbido
Caldo
Alcolico

Acidi:
Piatto
Poco fresco
Abbastanza fresco
Fresco
Acidulo

Tannini:
Molle
Poco tannico
Abbastanza tannico
Tannico
Astringente

Sali minerali:
Scipito
Poco sapido
Abbastanza sapido
Sapido
Salato

Equilibrio:
Poco equilibrato
Abbastanza equilibrato
Equilibrato

Intensità:
Carente
Poco intenso
Abbastanza intenso
Intenso
Molto intenso

Persistenza:
Carente
Poco persistente
Abbastanza persistente
Persistente
Molto persistente

Qualità:
Comune
Poco fine
Abbastanza fine
Fine
Eccellente

Struttura generale o corpo del vino:
Magro
Debole
Di corpo
Robusto
Pesante 

Come ultima analisi andiamo a fare le considerazioni finali, valutando l‘armonia e lo stato evolutivo:
Armonia:
Poco armonico
Abbastanza armonico
Armonico

Stato evolutivo:
Immaturo
Giovane
Pronto
Maturo
Vecchio