Prodotti Tipici
Vini Italiani
La Cantina
Dizionario Enogastronomico
Le Ricette
Approfondimenti

Curiosità sul Vino

  • Una cosa fondamentale da ricordare stando a tavola, prima di bere un bicchiere di vino, e dopo aver bevuto e posato di nuovo il bicchiere sulla tavola, è quella di pulirsi la bocca con un tovagliolo.

  • Nel caso vi trovaste nella posizione di padroni di casa e doveste servire del vino, ricordatevi sempre di versarlo da destra, facendo ruotare la bottiglia nel momento di rialzarla dal bicchiere, in modo da non far cadere neanche una goccia sulla tovaglia.

  • Quando bevete un vino bianco o un rosato, ricordatevi di reggere il bicchiere nella parte inferiore, magari proprio alla base dello stelo, e soltanto con il pollice e l’indice, in quanto il contenuto deve mantenersi fresco e non va scaldato col calore della mano.

  • Una cosa molto elegante da ricordare a tavola è che non bisogna andare incontro al bicchiere ma viceversa avvicinare questo verso la bocca.

  • Questa è una regola ferrea che va assolutamente rispettata: quando si brinda in onore di una persona, non è ammesso astenersi, neppure se astemi; in quel caso si può sfiorare il bicchiere solo con le labbra.

  • Quando si prepara la tavola, insieme ad altre accortezze, bisogna sempre ricordarsi di mettere 2 bicchieri separati per l’acqua e per il vino, poiché questi non vanno mai uniti nello stesso bicchiere. In ogni caso il numero di bicchieri a tavola non può superare le 4 unità. Troviamo: il bicchiere per l’acqua, quello per il vino bianco, quello per il rosso e infine, ma solo se previsto nel menu, quello per il vino dolce.

  • Visto che ogni vino ha una sua temperatura ideale di servizio, riportiamo qui di seguito la tabella ufficiale realizzata dall’Unione Internazionale degli Enologi:
    - spumanti 8°C
    - bianchi e rosati secchi 10°C
    - bianchi e rosati semisecchi 12°C
    - rossi poco tannici e colorati 14°C
    - rossi mediamente tannici e colorati 16°C
    - rossi tannici e intensamente colorati 18°C
    - passiti e liquorosi 8-18°C


  • Quando ci troviamo a tavola a casa di coloro che ci hanno invitato, bisogna ricordarsi che l’unica bevanda di cui ci si può servire da soli e che si può richiedere se venisse a mancare durante il pasto è l’acqua.

  • Il bicchiere per il vino deve essere sempre di vetro trasparente o di cristallo e mai colorato, in quanto il colore del vino deve essere evidente, e inoltre bisogna ricordarsi che questo non va mai riempito fino all’orlo, e comunque mai oltre i due terzi della loro altezza.

  • Queste poche regole di seguito elencate vanno tenute presenti quando ci si trova di fronte alla decisione di acquistare o meno un tipo di bicchiere da vino:
    - innanzi tutto preferiamo la forma a calice che ci permetterà un’impugnatura lontana dal naso;
    - valutiamo la lunghezza dello stelo in proporzione al tipo di vino, più lungo per il vino bianco in quanto deve rimanere fresco e bisogna tenere lontano il calore della mano;
    - accertiamoci che abbia uno spessore sottile, naturalmente non colorato e di vetro liscio per una corretta visione delle tracce che il vino lascerà all’interno del bicchiere.


  • Quando si apre una bottiglia di vino effervescente bisogna evitare di fare il botto e poi bisogna ricordarsi di versare lentamente il contenuto per non far uscire la spuma dal bicchiere.

  • Una volta acquistata una bottiglia di vino ci troviamo di fronte al problema di come e dove tenerla nel modo corretto, poiché sappiamo che una buona conservazione è alla base di un corretto invecchiamento del vino stesso.

  • Evitiamo di riporre le bottiglie di vino vicino a fonti di calore ma privilegiamo una cantina, o comunque un locale aerato con una temperatura costante tra i 10 e i 15 gradi, e senza muffa, ma con un’umidità intorno ai 50 - 70 gradi.

  • Quando si porta un vino in tavola, o quando si versa, ricordarsi sempre di non coprire con la mano l’etichetta ma di lasciarla visibile a tutti i commensali.

  • Un’altra regola da rispettare è quella di non servire mai due distinte varietà di vino nello stesso bicchiere.

  • L’uso del decantar o caraffa è d’obbligo per i vini rossi invecchiati, che, con il trascorrere degli anni tendono a formare del deposito. In questo modo il vino si ossigenerà, sprigionando così i suoi profumi. Si versa lentamente senza agitare la bottiglia, evitando di far scendere anche il deposito nel decanter.

  • E’ consentito lasciare la polvere presente su una bottiglia di vino rosso invecchiato, e portarla a tavola utilizzando un paniere.

  • Ricordarsi di avvolgere con un tovagliolo la bottiglia prelevata dal secchiello di servizio, per non sgocciolare sulla tovaglia mentre si versa.

  Alcuni Vini
Vai al Catalogo dei Vini...

 

< Torna al Home Page